martedì 19 giugno 2018

Conservare correttamente l'Extravergine

E' noto che l'Extravergine di Oliva sia un concentrato di benefici. Il nostro oro verde è ricco di grassi insaturi, antiossidanti e vitamine che lo rendono un alimento nutraceutico.

Ma insieme alle sue proprietà benefiche, l'Olio Extravergine di alta qualità è anche un prodotto dal gusto impareggiabile, che caratterizza la cucina italiana da tempo ormai immemore.

Per conservare benessere e gusto, ecco un piccolo vademecum utile per tutti i consumatori.

Iniziamo col dire che l'Extravergine di Oliva è un prodotto di ottima longevità (fino a 18 mesi dalla data di confezionamento), purché si osservino alcuni accorgimenti fondamentali, anche tenendo conto della confezione in cui l'Olio è contenuto.

Bottiglia in vetro
Quando si pensa ad una bottiglia di olio, si pensa subito ad una bottiglia di vetro.





Indubbiamente si tratta di un ottimo materiale per l'olio, purché si parli di un vetro oscurato e di un determinato spessore.



L'Extravergine di Oliva teme alcuni fattori esterni:

  • Luce
  • Eccessivi sbalzi di temperature
  • Esposizione diretta all'aria per periodi di tempo prolungati
Una bottiglia in vetro oscurato come quelle che utilizziamo offre un ottimo riparo da tutti questi elementi. Le bottiglie vanno conservate in un luogo riparato dalla luce diretta e dalle fonti di calore. Niente di troppo complicato: la classica credenza è il luogo ideale.

Bottiglia in banda stagnata
La banda stagnata è il materiale da sempre impiegato per le lattine da 5 litri. Diversi anni fa abbiamo cominciato a confezionare anche bottiglie realizzate in questo materiale. 
La banda stagnata ripara l'Extravergine dall'aria e dagli sbalzi di temperatura alla stessa stregua del vetro e, in aggiunta, impedisce totalmente l'accesso della luce, garantendo un'ulteriore protezione.
E' un materiale più leggero del vetro, il che rende la bottiglia più maneggevole e pratica, oltreché infrangibile.
Per la conservazione, valgono le stesse indicazioni valide per il vetro: sistemare le bottiglie in un luogo riparato, lontano dalle fonti dirette di calore.

Latta 
La latta in banda stagnata da 5 litri è il formato che in genere viene scelto da chi desidera effettuare una scorta di extravergine ad un prezzo più vantaggioso, vista la minor incidenza del costo del contenitore.
La classica latta in acciaio da 5 litri oltre al risparmio, garantisce leggerezza, robustezza e riparo per il prezioso contenuto. Le latte si possono conservare in cantina o in una credenza, purché come sempre al riparo dagli sbalzi di temperatura.



Una volta aperta la latta, è consigliabile travasare tutto l'Extravergine in contenitori più piccoli,. In questo modo si impedisce all'aria che penetra all'interno della lattina di provocare un'ossidazione accelerata dell'olio.
Naturalmente tale accortezza diventa veramente importante se il consumo è limitato e la lattina rimane "iniziata" per un mese o più.
Proprio per ovviare a questo aspetto, abbiamo introdotto da qualche anno le lattine da 1 litro che garantiscono i vantaggi delle latte da 5 litri (robustezza, riparo e risparmio) ma il loro formato più piccolo consente di evitare che nei casi di consumo limitato ogni lattina rimanga iniziata per tempi troppo lunghi.

Conclusioni:
  • L'Olio Extravergine di Oliva è un alimento importante, le cui caratteristiche sono da proteggere nel miglior modo possibile da luce, contatto con l'aria e sbalzi di temperatura.
  • I metodi di confezionamento garantiscono la miglior protezione possibile da questi agenti, tuttavia è utile qualche accortezza supplementare, come il trovare un luogo riparato in casa in cui posizionare la nostra preziosa scorta di Salute e Benessere.
  • Vetrobanda stagnata hanno delle peculiarità che possono permetterci di scegliere il formato più consono alle nostre necessità.

martedì 12 giugno 2018

Il gusto dell'Olio

Quando si parla di Extravergine di Oliva si parla di un prodotto che racchiude in sé caratteristiche uniche, a partire (e non a caso!) dalla sue proprietà salutari fino al suo straordinario sapore che lo rende un'eccellenza della gastronomia italiana.
Ma salubrità e gusto dell'extravergine hanno punti in comune che è utile sottolineare.

L'Oleocantale


L'Oleocantale è un antiossidante contenuto principalmente nel frutto dell'olivo ed è particolarmente abbondante nella fase in cui il frutto è ancora in maturazione, per poi diminuire man mano che la maturazione giunge a compimento.
E' importante che le olive vengano raccolte al momento giusto, né troppo presto né troppo tardi.





L'Oleocantale fa parte della famiglia dei Polifenoli e oltre alle proprietà antiossodanti è stato dimostrato che abbia sul corpo umano un importante effetto antinfiammatorio. Inoltre aiuta a regolare il sistema immunitario e infine pare abbia un ruolo nell'ostacolare la formazione delle placche amiloidi, la cui comparsa e correlata con l'Alzheimer.

Oggi però vogliamo concentrarci su un aspetto peculiare dell'Oleocantale e cioè come la sua presenza nell'Extravergine di Oliva lo caratterizzi anche dal punto di vista gustativo.
L'Oleocantale, infatti, se presente in buona quantità, dona all'Extravergine di Oliva il suo caratteristico e naturale pizzicorino che si avverte in fondo alla gola. Il suo nome deriva dall'unione delle parole Oleo (olio in latino) e Acanth ("pungente" in greco).
Questa peculiarità è in tutto e per tutto una qualità positiva di un buon Extravergine: sinonimo delle presenza di sostanze utili al nostro benessere e ricercata da degustatori ed intenditori.

In conclusione
  • L'Oleocantale è il responsabile del "pizzicorino" che si avverte in gola quando si degusta un buon Extravergine di Oliva.
  • Tale peculiarità è un pregio gustativo: caratterizza un buon Olio Extravergine e testimonia la presenza di sostanze importantissime per la nostra salute

martedì 5 giugno 2018

La salute in etichetta

Nel nostro percorso dedicato al Benessere e alla Salute Alimentare, abbiamo visto quanti elementi importanti siano contenuti nell'Olio Extravergine di Oliva.
Ma come fare a distinguere un olio veramente nutraceutico da un olio di qualità inferiore. Le ETICHETTE riportano alcune informazioni utili a scegliere l'Olio adatto al nostro Benessere. Impariamo a conoscerle!

LE ETICHETTE
Per condividere uno strumento concreto, qui sotto abbiamo riportato l'etichetta del nostro Extravergine Delicatevole, con le informazioni di Legge che ne descrivono le caratteristiche e la qualità.





FACCIAMO UN PO' DI CHIAREZZA TRA GLI OLII
Innanzi tutto, qual è la differenza tra Olio Extravergine di Oliva e olii di categoria inferiore?

L'Olio Extravergine di Oliva, è un olio estratto dalle olive ed esclusivamente attraverso procedimenti meccanici, con un'acidità oleica complessiva che deve essere inferiore allo 0,8%. Tutti i nostri extravergine di Oliva si attestano molto al di sotto di questo valore, nell'esempio del Delicatevole l'acidità è attorno allo 0,1%. E' possibile verificarlo collegandosi alla pagina del nostro sito in cui sono riportate le analisi Analisi Annata 2017 Extravergine Delicatevole .

Gli Oli di categoria inferiore sono oli con acidità più alta dello 0,8% o sono ottenuti attraverso procedimenti chimici

L'etichetta ci dà anche un'altra informazione fondamentale: la provenienza delle olive. La dicitura 100% ITALIANO indicata sulle nostre bottiglie di Extravergine garantisce sia la provenienza nazionale delle olive, sia che la loro lavorazione viene effettuata in Italia (nel nostro frantoio). Quando nell'etichetta non è riportata chiaramente l'origine italiana ci troviamo sicuramente di fronte ad un olio di provenienza estera.

RICAPITOLIAMO:

  • Sapere interpretare le indicazioni riportate in etichetta, permette di poter scegliere consapevolmente il tipo di Olio che reputiamo più indicato per la nostra tavola.
  • Più un Olio è di elevata qualità, più apporterà alla nostra alimentazione nutrienti e elementi importanti per la nostra Salute.
  • Grazie alle indicazioni di Legge riportate sulle etichette siamo in grado di riconoscere se un Olio è effettivamente un Extravergine di Oliva, se è 100% ITALIANO e se spremuto direttamente dalle Olive. 

martedì 29 maggio 2018

Benefici dell'uso di Olio Extravergine di Oliva inTerza Età

Quando inizia la terza età?
Le definizioni non sono univoche e tendono a modificarsi con l'evolversi della società umana.
Questo perché da una parte mutano i criteri attraverso i quali la società definisce l'inizio di questa importante tappa di vita:
  • Aumento dell'aspettativa di vita della popolazione.
  • Miglioramento delle condizioni medie di salute.
  • Aumento dell'età pensionabile: per anni l'età in cui l'individuo iniziava a percepire la pensione era preso a riferimento come l'inizio della terza età.
Dall'altra perché l'individuo stesso percepisce il proprio stato di salute ed efficienza fisica soddisfacente anche oltre una certa soglia d'età. Oltre ai motivi elencati sopra si può prendere in considerazione anche il fatto che ad oggi mediamente più persone svolge o ha svolto mansioni fisicamente meno usuranti rispetto al passato.





Tutti questi aspetti come detto stanno contribuendo a modificare la soglia di accesso alla terza età di un individuo e questo è un dato positivo, perché significa che la popolazione è più sana, vive più a lungo e rimane anche in salute più a lungo.

Vediamo ora insieme quali concreti benefici può apportare l'uso regolare di Extravergine di Oliva nel mantenerci in buona salute in questa straordinaria stagione della vita.

Livelli di Colesterolo e Pressione Arteriosa:
Un uso regolare di Olio Extravergine di Oliva, insieme ad uno stile di vita sano, aiuta a contenere i livelli di colesterolo.


Secondo le indicazioni delle organizzazioni sanitarie il livello di colesterolo totale non dovrebbe superare il valore di 200. Inoltre viene sottolineato come sia importante che il colesterolo "buono" HDL risulti più abbondante rispetto a quello "cattivo" LDL.
In entrambi i casi è stato dimostrato come l'uso di Extravergine di Oliva possa apportare benefici rilevanti, diminuendo di circa il 30% i rischi di infarto o ictus, agendo anche come coadiuvante nel regolare la pressione arteriosa.

Ossa forti e in salute:
Benché ancora non sia chiaro quale sia il meccanismo sottostante, è stato dimostrato come vi sia una correlazione tra una dieta ricca di Extravergine di Oliva e un più basso rischio di sviluppare malattie che riguardano le ossa, come l'artrite reumatoide o l'osteoporosi.



Secondo alcune ricerche pare che l'uso di Extravergine di Oliva possa avere un ruolo nel miglioramento dell'assorbimento del calcio da parte delle ossa.

Diabete:
Il diabete è una condizione fisiologica che impedisce all'organismo di metabolizzare correttamente il glucosio.

Schema molecola di Glucosio
Vi possono essere diverse origini per questa patologia, dalla predisposizione genetica dell'inidviduo ad una dieta sbilanciata e scorretta, troppo ricca di zuccheri e grassi saturi.
Grazie ai continui studi sull'argomento si è inoltre scoperto che non è la quantità di grassi l'elemento discriminante, ma la tipologia. Tanto che alcuni tipi di grassi possono addirittura aiutarci nel prevenirlo. Una ricerca pubblicata su Diabets Care ha infatti messo in luce come una dieta ricca di Extravergine di Oliva, con la sua elevata concentrazione di grassi insaturi, possa far diminuire il rischio di contrarre il Diabete di Tipo2 di ben il 50%.

Sistema Cognitivo:
Il Sistema Cognitvo è costituito da quell'insieme di funzioni cerebrali (memoria, linguaggio, attenzione, capacità di programmazione, sistema visivo, ecc...) sottese da substrati neuronali ad esse dedicati.


In Francia è stato condotto uno studio su pazienti adulti ed anziani che ha dimostrato come l'uso regolare di Olio Extravergine di Oliva da parte di alcuni soggetti fosse correlato ad un loro miglioramento nella produzione verbale e nella funzione visiva.
Inoltre uno studio pubblicato su Chemical Neuroscience ha evidenzianto come l'Oleocantale, uno degli antiossidanti presenti nell'Olio Extravergine, abbia un ruolo nel ridurre la probabilità di sviluppare in tarda età malattie degenerative del Sistema Nervoso, come Alzheimer.

Schema molecola di Oleocantale


Ricapitoliamo:
Dunque, in sintesi, quali sono i benefici che possono essere portati da un uso quotidiano e regolare di Olio Extravergine di Oliva nella terza età?
  • Un aiuto nel tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e la pressione arteriosa.
  • Un valido alleato per la salute delle nostre ossa.
  • Ha un ruolo nel prevenire il Diabete di Tipo2.
  • Apporta benefici al Sistema Cognitivo.